Carta Etica AIFEP

PREAMBOLO

L’AIFEP accoglie tra i suoi Soci soggetti che operano professionalmente a servizio della Persona, in un contesto sociale in continua e rapida trasformazione culturale, istituzionale, politica, economica. L’AIFEP promuove la qualità della Persona e delle sue molteplici relazioni, intendendo la Persona come «consapevolezza di sé, con e per l’altro, in Istituzioni giuste».

L’AIFEP mette al centro la Persona e la qualità delle relazioni, che costituiscono contemporaneamente il fondamento e la massima espressione della vita associativa, in tutte le sue dimensioni e articolazioni; nel contesto relazionale Persona e Società possono, nel confronto critico e nella corresponsabilità, testimoniare il valore dell’umano come bene comune.

La Carta Etica dell’Associazione ha come obiettivo primario il rendere principi e norme conseguenti che favoriscano la qualità e l’efficacia della sua attività, in modo da essere percepiti come riferimento fondativo e condiviso. Pertanto la Carta Etica è il paradigma con cui confrontarsi per qualificare, in termini etici, le relazioni interne ed esterne. In essa sono esposti principi come dignità, libertà e responsabilità e “tradotti” in comportamenti come dedizione, trasparenza, imparzialità, lealtà, rispetto e correttezza, spirito di appartenenza e senso comunitario, toccando ambiti impegnativi quali la consapevolezza del proprio ruolo, la libertà di ricerca e di insegnamento, il conflitto d’interessi, la proprietà intellettuale, le pari opportunità. L’esigenza di garantire una scelta etica che metta al centro la persona e il bene comune emerge anche dal fatto che la complessità delle situazioni umane e dei problemi sociali richiede che le singole professioni sviluppino e affinino gli strumenti e le metodologie di lavoro perché i valori si concretizzino in approcci, atteggiamenti, azioni e comportamenti virtuosi. Un impegno forte, che corre il rischio di concentrarsi sui mezzi e dimenticare il fine: rischio che può incorrere sia nei rapporti con le persone incontrate nell’esercizio della professione, - sia nei rapporti con le istituzioni per l’organizzazione dei servizi, sia nei confronti dei responsabili politici in riguardo alle scelte delle politiche sociali.

Nella condivisione dei valori e del rispetto dei principi, la Carta delinea altresì una responsabilità, personale e comunitaria, da cui nessuno si può dichiarare esente e su cui si basa la qualità della risposta di ogni sua singola parte. Per realizzare tale finalità, l’AIFEP sostiene questa responsabilità etica nella complessa dinamica della relazione umana, offrendosi come spazio vitale di una memoria creativa in cui promuovere la qualificazione della Persona, il libero accesso ai saperi e l’integrazione tra le professioni: una scelta che rispetta il valore dell’unicità della persona, rende efficaci, sul piano metodologico e pratico.

Consci che ogni essere umano porta in sé l’intera forma della condizione umana, l’Associazione incoraggia i Soci a cercare, partendo da se stessi, la verità del valore universalmente umano. I Soci iscritti all’AIFEP e sottoscrittori di questa Carta Etica sono consapevoli che il riconoscimento civile della ricerca etica e spirituale costituisce un’importante acquisizione di diritti; tali diritti comportano contestualmente anche dei doveri. Tra questi doveri c'è l'impegno a rispettare nei propri quotidiani comportamenti il contenuto della Carta Etica di adesione all’AlFEP.

Scarica la carta etica completa

Codice Etico AIFEP

PREAMBOLO

Il Codice Deontologico è il principale strumento della responsabilità sociale dell’AIFEP in quanto, rifacendosi ai principi della Carta Etica, evidenzia le regole di condotta per tutti coloro che, a qualsiasi titolo, operano in nome e per conto dell’AIFEP. A tali principi si devono richiamare le azioni e i comportamenti sia nei rapporti professionali interni che nelle relazioni con i soggetti esterni all’Associazione. Pertanto il Codice Deontologico è fondamentale per il regolare funzionamento, l'affidabilità della gestione e l'immagine della stessa Associazione Questo documento non ha lo scopo di distinguere i comportamenti legittimi da quelli illegittimi, perché questo compito è già svolto dalla legge, la cui osservanza è una condizione imprescindibile per l’Associazione; scopo di questo documento è andare oltre a quanto già previsto nello Statuto e nei Regolamenti associativi.

Il presente Codice è espressione di un contesto associativo dove l’obiettivo primario è quello di soddisfare, nel migliore dei modi, le necessità e le aspettative degli interlocutori dell’Associazione, mirando a raccomandare e promuovere un elevato standard di professionalità ed a vietare quei comportamenti che si pongono in contrasto non solo con le disposizioni normative, di volta in volta rilevanti, ma anche con i valori che l’AIFEP intende promuovere, consolidando una positiva reputazione associativa. In tale contesto non sono condivise quelle condotte che si manifestino in comportamenti inaccettabili dal punto di vista etico, secondo i principi enunciati nella Carta Etica, anche se adottate con la convinzione di agire a vantaggio dell’Associazione. 
In un’Associazione senza scopo di lucro, quale la nostra, l’esistenza di un Codice Deontologico assume particolare importanza nell'esprimere e rappresentare i valori di cui la Pranopratica è portatore nella vita dei cittadini, nel mondo del lavoro e nella società in generale. 
Per queste ragioni, l’AIFEP ha deciso di impegnarsi espressamente ed in modo ancor più incisivo nei progetti di responsabilità sociale: questo Codice, quindi, vuole essere uno strumento non rivolto a sanzionare, quanto piuttosto un mezzo per spingere ed indirizzare, per capire non solo cosa è giusto fare, ma perché sia necessario farlo.

Scarica il codice etico completo